Global Health Cover - Health Insurance around the World
   
  Italian Language  English language  French language
 
 
 
 
Salute in Vietnam
 
Anche se il popolo vietnamita gode di aspettativa di vita di alta e di un bassa mortalità infantile (rispettivamente 70,61 anni e 2,595% stimati nel 2005), la malnutrizione continua ad essere un problema per le persone che soggiornano in provincia. Mentre l'aspettativa di vita alta e il basso tasso di mortalità infantile sono incoraggianti, è stato osservato che entrambi gli indicatori sono rimasti gli stessi negli ultimi anni, suggerendo dunque un miglioramento minimo. La spesa pubblica sanitaria da parte del governo rappresenta circa il 0,9% del PIL del paese
(Prodotto interno lordo). Tutti i vietnamiti hanno il diritto alla sovvenzione governativa del 20% per le loro spese mediche, il che significa che l'80% delle fatture devono essere pagate in contanti dai pazienti.

L’assistenza sanitaria pubblica del paese ha le sue radici nel Nord (quando il Vietnam era ancora diviso tra nord e sud) e copriva tutto il paese fino a raggiungere i paesini. E’ stato solo dopo la riunificazione che il sistema sanitario pubblico ha iniziato a comprendere il sud. Tuttavia, a partire dalla fine degli anni 80, una serie di fattori come i finanziamenti pubblici insufficienti, la ridistribuzione delle responsabilità sanitaria dal governo centrale alle province, e l'introduzione di servizi sanitari a pagamento in Vietnam hanno cominciato a influenzare negativamente il sistema. I finanziamenti pubblici insufficienti hanno creato un grave problema come una manutenzione scarsa dei sistemi di distribuzione dell’ acqua mantenuta e dei sistemi fognari, che di conseguenza ha favorito le malattie infettive come il colera, tifo, febbre dengue e la malaria. Ha anche ritardato la costruzione / manutenzione di ospedali che ha provocato carenza di medici professionisti come infermieri e ostetriche. La Banca Mondiale, nella sua relazione nel 2000, ha affermato che c’erano solamente 250 mila posti letto negli ospedali a livello nazionale, per la sua intera popolazione, che significa circa 14,8 posti letto per 10.000 persone, un dato allarmante tra le nazioni asiatiche.

In Vietnam le malattie infettive come la malaria sono in gran parte contenute. Per il suo merito, i decessi dovuti a malaria corrispondono a circa il 5% di casi analoghi nei primi anni 90. Questo risultato drastico e notevole è stato aiutato da farmaci anti-malarici e un appropriato trattamento è stato introdotto nel paese. Al contrario, la tubercolosi (TB) è ancora una malattia infettiva maggiore nel paese, e ha contribuito a 57 decessi ogni giorno - in base ad un dato di maggio 2004. Il programma di vaccinazione si è intensificato al livello nazionale, ed è associato alla promozione dell’educazione igienica, così come l’aiuto estero. Il Vietnam si propone di abbattere drasticamente i casi legati alla tubercolosi e a ridurre al minimo le nuove infezioni.

Il Vietnam è uno dei paesi asiatici maggiormente colpiti dal virus dell'immunodeficienza umana / sindrome da immunodeficienza acquisita (HIV / AIDS). Secondo il rapporto ufficiale pubblicato a settembre 2005, ci sono stati 101.291 pazienti infetti dal virus dell'immunodeficienza umana (HIV), 16.528 di questi pazienti con sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) e la malattia ha causato 9.554 morti. Ma si pensa che molti casi sono passati inosservati, e che queste cifre sono significativamente più alte. La situazione è abbastanza preoccupante in quanto i numeri ufficiali indicano una media di 40-50 nuovi casi ogni giorno. L'obiettivo dichiarato dal governo è di limitare il tasso di infezione da HIV al 0,35%, che è anche il tasso ufficiale attuale (circa il tasso medio in tutto il mondo) con particolare attenzione alla prostituzione, al commercio e consumo di droghe per via endovenosa. Tuttavia, anche al ritmo attuale, questo significherebbe ancora 1 milione di pazienti entro il 2010. Inoltre, le vittime nel paese sono sottoposte a discriminazioni e stigmatizzazioni 'ufficiali', che hanno indotto un funzionario delle Nazioni Unite a commentare la maggiore severità rispetto a molte altre parti del mondo. La situazione è stata osservata con occhi attenti della comunità internazionale e nel giugno 2004, l'amministrazione Bush ha fatto del Vietnam uno dei 15 paesi beneficiari di 15 miliardi di dollari nell’ambito del piano globale contro AIDS.

 
 
 
Sanità - lista dei paesi
side line
Lista degli Ospedali in Vietnam
 
 
Copyright 2010 ~ 2019 Global Health Cover all rights reserved.