Global Health Cover - Health Insurance around the World
   
  Italian Language  English language  French language
 
 
 
 
Salute in Thailandia
 
I dati ufficiali in Thailandia non sono aggiornati, ma nel 1995, è stato segnalato che il rapporto dei medici e letti di ospedale erano rispettivamente 0,3 e 1,9 per ogni 1.000 abitanti. Gli abitanti avevano speso in media 321 USD ciascuno a parità di potere d'acquisto per l'assistenza sanitaria nel 2002. Le spese relative alle cure sanitarie del paese corrispondono al 4,4 % del PIL (prodotto interno lordo), con 57,1% destinato al settore pubblico, mentre il resto va al settore privato.

Una relazione effettuata lo stesso anno ha affermato che la maggioranza della popolazione non ha avuto problemi ad accedere ai servizi igienici e l’acqua potabile. Il virus dell'immunodeficienza umana / sindrome da immunodeficienza acquisita (HIV / AIDS) continua ad affliggere la Thailandia. Il governo tailandese ha finanziato vari programmi / sforzi a livello nazionale per combattere l'epidemia (sostenuto da una forte volontà politica), come osservato dal Programma delle Nazioni Unite sull'HIV / AIDS (UNAIDS), nel novembre 2004. Ha dato risultati positivi con un livello nazionale di adulti tra i 15-49 anni affetti dal’HIV sceso a un notevole 1,5 % (o circa 1,8% per l'intera popolazione). Dal primo caso di HIV / AIDS rapportato nel 1984, si pensa che l'epidemia abbia provocato 58.000 decessi (tra adulti e bambini).

Altre strutture di sostegno del governo sono in atto oggi per le vittime dell'HIV / AIDS, e allo stesso tempo, il governo ha anche sovvenzionato gruppi di sostegno dell’HIV / AIDS non governativi. I programmi nazionali sono stati accreditati a instillare la responsabilità nei comportamenti sessuali a rischio, ma i malati dell'HIV / AIDS continuano ad essere discriminati e stigmatizzati in questo paese. Un programma a livello nazionale di farmaci antiretrovirali è stato anche avviato dal governo a settembre 2006, il farmaco ha raggiunto oltre 80.000 pazienti. Un'altra minaccia è anche con l'individuazione del virus altamente patogeno dell’influenza aviaria H5N1 trovati su uccelli in Thailandia e nelle zone vicine. Il governo si concentra sulle misure di prevenzione e ha finanziato dei programmi progettati per effettuare i cambiamenti sulle tecniche di allevamento del pollame. Alcune altre importanti malattie infettive batteriche sono la diarrea, la febbre dengue, la malaria, l’epatite, la leptospirosi, l’encefalite giapponese e la rabbia.

Quando la Thailandia ha implementato una copertura universale in tutto il paese, nel 2001, è diventato uno dei pochissimi paesi di reddito medio-basso ad avere un tale sistema globale di assicurazione. Questo nuovo sistema di assicurazione (che è stato inizialmente introdotto come progetto di 30 baht, riferendosi al piccolo pagamento complementare necessario per il trattamento) ha sostituito il precedente sistema di assistenza sanitaria per gli abitanti con un reddito più basso. Una “gold card” è stata distribuita a tutti i residenti che scelgono di aderire al sistema. La tessera, a sua volta, consente un accesso illimitato ai servizi sanitari, sia presso il distretto sanitario locale, o per un trattamento specializzato in qualsiasi parte del paese. Si tratta di un sistema di assicurazione finanziato dal governo nel quale le Unità di assistenza primaria hanno la responsabilità per il fondi allocati dal governo ogni anno.

 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riportato che nel 2004, il 65% delle spese del paese relative alle cure sanitarie è stato destinato al settore pubblico, il restante 35% è stato attribuito al settore privato. Anche se ci sono detrattori del sistema di assicurazione nazionale, molti thailandesi ne hanno beneficiato, in particolare quelli che vivono nelle province rurali e cadono nella fascia di reddito basso. Il sistema è stato anche in grado di sopravvivere al colpo di stato militare del 2006 che ha costretto un cambio di governo. E’ stato in quel momento che il ministro della Salute Pubblica, Mongkol Na Songkhla, ha deciso di chiudere il progetto di 30 baht e ha ufficialmente avviato un servizio gratuito di copertura universale. Nel frattempo, con il nuovo governo di coalizione stabilito a gennaio 2008, non è chiaro se il sistema di UC (cura universale) dovrà subire ulteriori modifiche.

 
 
 
Sanità - lista dei paesi
side line
Lista degli Ospedali in Thailandia
 
 
Copyright 2010 ~ 2019 Global Health Cover all rights reserved.